Polvere e vento

Christopher Beikmann

e dimmi: quanto di questa polvere,
del vento che la scuote e la trascina via,
quanto io sono polvere,
quanto sono quel vento
che mi fa tremare, allontanarmi,
disperdermi dentro l’aria gelida
che ingoia il  paesaggio, le cose,
le case, la fretta inutile delle strade,
le storie dentro le stanze,
i gemiti i silenzi le parole
che vanno via, si scompongono
mentre la bocca le pronuncia;
quanto io sono il vento che cancella,
la polvere che s’alza
come se avesse vita propria
e poi rimane, s’adagia sulla terra,
arresa, stanca, invisibile quasi.
quanto sono polvere e vento.

Annunci

9 thoughts on “Polvere e vento

  1. Blumy ha detto:

    ti ho mandato una mail in cui ti chiedo alcune cose: il testo della poesia, alcune note sull’autore e su Marzia, anche perchè , molto probabilmente, inserirò il tutto anche su Viadellebelledonne.
    ciao, Blumy

  2. Giancarlo ha detto:

    Ciao Blumy,

    scusa se mi sono introfulato nel tuo bel blog. Sono stato attratto dalla poesia che ogni tanto mi viene di usare per esprimermi.
    Sul mio blog ecodada puoi trovare una videopoesia la vorrei condividere con te le tue lettrici/lettori.

    • Blumy ha detto:

      fammi capire, Giancarlo: vuoi dire che le parole di polvere e vento avresti voluto averle scritte tu?
      e vorresti che io pubblicassi la tua videopoesia nel mio blog? vado a vederlo 🙂

      • giancarlo ha detto:

        Scusa Blumy, ho scritto troppo rapidamente.
        Volevo dire se ti piaceva condividere la mio videopoesia sul tuo blog, ma volevo farti anche i complimenti per le tue poesie…forse mi sono arruffato un pò.
        Ciao
        Giancarlo

  3. marinaraccanelli ha detto:

    concordo con Sara, mi sembri proprio vivere un momento molto vivo dal punto di vista poetico, come baciata da un dio speciale, tutto tuo, che ti dona parole intense, fluttuanti dentro una loro atmosfera…cariche di echi e rimandi
    marina

    • Blumy ha detto:

      boh (mi è concesso un boh?), a me non sembra. so che, a differenza di qualche (o molti?) anni fa, scrivo molto meno. saranno un caso le ultime due poesie, forse, come dice Sara, è statao unmomento, ma solo un momento di particolare ispirazione 😯

  4. api ha detto:

    si, forti.
    e le percepisco tristi, a fondo.

    continua come desideri, blu, pur senza troppo dolore.
    e scusami per le volte che non capisco.
    api

  5. Sara Ferraglia ha detto:

    Bella, molto bella.
    Credo che tu sia in un momento particolamente ispirato della tua vita.
    Sono così drammaticamente “forti” le tue ultime creature che non so se augurarti di continuare su questo tono o no…
    Un abbraccio

    Sara

    • Blumy ha detto:

      grazie, Sara. questo non è un discorso nuovo per me, sono temi abbastanza frequenti in quello che scrivo; forse cambia un po’ il linguaggio, forse si fa un po’ più maturo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...