Era settembre

Dasil

Era settembre ed io
volevo essere misteriosa.
Non una cosa
solitaria, una colonna
imperiosa, un diamante
nell’aria.
Volevo essere mancante.
Coperta di pelle,
come una donna.
Sono enorme ma esitante.
Pure volevo essere come
il niente tra le stelle
o come il buio
nelle ciabatte nere
e gialle.
Lei era bella e odorava
di latte e sembrava
una mano. Elegante
e ribelle. Lei diceva guarda
le mie gambe come
sono buffe, la voce
aperta non così rassicurante.
Io correvo, correvo
ero l’erba… Io ero l’erba.
Ed io?[…]

Antonio Santori

Annunci

2 thoughts on “Era settembre

  1. Sara Ferraglia ha detto:

    Lascio su questo più recente post un mio breve commento che però riguarda anche tutti i precedenti : poesie e disegni splendidi.
    Ti seguo con costanza.
    Un saluto caro

    Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...