Ciabatte

Sebastian Florescu


raggi di sole raccolgono
da uno spiraglio a spada
nella stanza scandiscono
il tempo – incontriamoci
nel cuore della rosa nel
seme delle albe ballerine

nella intersezione delle mattonelle
depositano un canto che sale
che sole solo in cima al pensiero
la sera esplode carte
parole e gesti riposti
hanno il giusto valore nei cassetti

(dormono mai le ciabatte? )
a volte notti di insonnia
e a volte notti come questa
d’amore così intenso
d’accendere tende e finestre
diventano stivali che il mio
gatto indossa e prendono il volo
il dentro è fuori – castello fatato-
ritornano con i venti in poppa-
sotto il letto una tempesta-
sbirciano e origliano
intanto che facciamo l’amore
ridono

Antonietta Dell’Arte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...