L’altra solitudine

Vadik Suliakov


 

Esistono molte solitudini intersecate – dice – sopra e sotto

ed altre in mezzo;

diverse o simili, ineluttabili, imposte

o come scelte, come libere – intersecate sempre.

Ma nel profondo, in centro, esiste l’unica solitudine – dice;

una città sorda, quasi sferica, senza alcuna

insegna luminosa colorata, senza negozi, motociclette,

con una luce bianca, vuota, caliginosa, interrotta

da bagliori di segnali sconosciuti.

In questa città

da anni dimorano i poeti.

Camminano senza far rumore, con le mani conserte,

ricordano vagamente fatti dimenticati, parole, paesaggi,

questi consolatori del mondo, i sempre sconsolati, braccati

dai cani, dagli uomini, dalle tarme, dai topi, dalle stelle,

inseguiiti dalle loro stesse parole, dette o non dette.

 

Jannis Ritsos


Annunci

13 thoughts on “L’altra solitudine

  1. api ha detto:

    (meravigliosa immagine, blu, come sempre)

  2. api ha detto:

    una nebbia a velare sui pochi gesti
    che frullano nell’aria accecata
    e in lontananza giunchi spiegati e narrati al vento, nessuna sconfitta…

  3. loltreuomo ha detto:

    Reblogged this on delloltreuomo.

  4. loltreuomo ha detto:

    Scusa per il furto… ma questa poesia in parte lo giustifica.Ciao (semmai dimmelo che lo rimuovo)

  5. Liliana Z. ha detto:

    oops, presumo che Ritsos ormai sia al di sopra di tutto e capirà. Il titolo è La sonata al chiaro di luna e credo (poiché l’ho letta in rivista) faccia parte della raccolta “Esercizi”, 1950-1960

  6. Blumy ha detto:

    don’r worry, Lil, i commenti, quando non appaiono, sono in moderazione; io mi connetto sul tardi. Ballata al chiaro di luna? Di che raccolta fa parte? Io ho diversi libri di Ritsos, antologie comprese.

  7. Liliana Z. ha detto:

    misteri della rete… avevo lasciato dei commenti ieri., beh più che commenti erano apprezzamenti. Ciao
    Liliana Z.

  8. Liliana Z. ha detto:

    Ritsos. Lo adoro, è straordinario (hai letto Ballata al chiaro di luna? eccezionale.
    Liliana Z.

  9. cristina bove ha detto:

    è di una bellezza e verità scomvolgenti!
    grazie, Blumy.
    un caro saluto dal paese delle nebbie costanti
    e dalla solitudine, interrotta l’attimo di un abbraccio
    cri

  10. Blumy ha detto:

    la poesia non l’ho scritta io, ma uno dei più grandi poeti greci contemporanei che, raramente, si lascia andare alle malinconie. io trovo questa poesia verissima, oltre che bellissima, perchè non esistono soltanto i poeti che fanno readings delle loro poesie, che frequentano circoli letterari ecc; molti di loro sono quelli di J. Ritsos e io mi vedo passare, da sola, in mezzo a loro. non è vero che non si è mai soli. è vero il contrario: si è sempre soli. grazie del passaggio e della lettura. un abbraccio, Blumy

  11. Sara Ferraglia ha detto:

    Ciao Blumy, a volte si desidera moltissimo la solitudine , il silenzio, quando ci si sente troppo schiacciati dagli eventi, ma io credo che completamente SOLI non si sia MAI.
    Un abbraccio

    Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...