Nostalgia

da etsi.com 

Nostalgia come rami che crescono dentro,
come il sale,
come sale la luna oltre i monti,

la luna con le sue piccole case
e le chiese lentiggini,
la luna che piange d’esser tutta nera

e nascosta (violata),
la luna che ride d’esser perla grandissima
e poi fa e rifa il suo giro noioso

Nostalgia che sta dentro (è un chiodo
confitto di ruggine e sangue);
non sollievo, non unguento benefico.

Mi sei cresciuta come opale dolente,
nera ferita del cielo, pallone di luce
che sale tra gli alberi ——-ed è sale

Blumy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...