Dedica

Stefania Bruno

Lo sapevo, sì, che le A erano nella
forma delle foglie, le O nelle gocce
di pioggia quando cade nell’acqua
di fossi e canali; vocali da mischiare

alle M del mare e delle montagne
azzurre a comporre onde e diagrammi, là
in fondo, alla R dei rami e dei
rovi, delle rose più rosse, sì, lo sapevo.

Fabio Franzìn 

anche se oggi è soltanto il 31 gennaio,  il tema di questa poesia vale per tutto il mese di febbraio e, fosse per me, dovrebbe valere per tutti i giorni dell’anno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...