Congedo

Ora esco dai nomi,
entro nell’indefinitezza delle nuvole
sposto gli alberi e a notte
cammino tra le ortensie. Sto
in un altro tempo
con una tenerezza minuscola
stretta tra le mani, un colibrì
con le ali azzurre.
Imparo la pazienza della terra
la luce morbida dei fiori.
Il disordine rimarrà tra i fogli
per l’oblio e la polvere.

E’ inverno, il freddo cade sui rami
come una scure.
Ricamata di brina
ogni cosa è se stessa e il suo contrario.

Liliana Zinetti

Annunci

3 thoughts on “Congedo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...