Abissi

Hu Jun Di

no, non è che si confondono
i nomi e marzo finisce
nelle maglie di novembre

grigie fredde come quest’assenza
di volti di mani di parole
la rete in cui il dito di Dio

allargò il buco e poi tutto scomparve
ed è un abisso in cui si affoga
(come, bambina, in quel mare
selvaggio che mi trascinava via)

e gli appigli feriscono si spezzano
non coralli anemoni di mare
non sogni non più sogni silenzio
e questo precipitare senza fine

Blumy
arch.

Annunci

3 thoughts on “Abissi

  1. marinaraccanelli ha detto:

    la conoscevo già, leggendola ora sento che continua a piacermi molto – e mi sorprende come fosse la prima volta
    marina

  2. Blumy ha detto:

    grazie del sorriso 🙂

  3. allorizzonte ha detto:

    Davvero bene. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...