La morte del poeta

Sheila Giolitti

Per José Lezama Lima

Un giorno l’alba lo trovò senza sonno e quando fece per
alzarsi scoprì quello spasmo ai bronchi. Non sorrise. Era
un’ora tranquilla, domestica. In mancanza di un bel
pensiero, ripassò mentalmente il giorno: se due mattine si
somigliano troppo, c’è poco da decidere. Cercò, quindi, di
sedersi sul letto.
E’ necessario, disse, aprire il coperchio di questa grande
cassa sommersa: Lo vide quasi scritto sul bianco del
lenzuolo. Una soluzione poteva essere riempire gli spazi
vuoti: l’altra, spezzare la corda d’ormeggio. Contrasse il
volto con dolore e fu come se superasse i confini del letto.
Piegò la schiena e guardò lo specchio. Vide riflessa
l’immagine amata che leggeva il Salmo 23. Anche il volto
della madre emerse dallo specchio. Apro la porta, pensò,
e non apriva nessuna porta. Abbagliarsi di nuovo. Che
perplessità il giorno nudo! Le luci passarono come arazzi
di fuoco. Si girò un poco, ascoltò il suono dei suoi propri
passi che si facevano inudibili, e gridò: E’ il giorno!
Sebbene entrasse in una morte dolce e attesa.
E quando alla fine, grazie a uno sforzo supremo,
cedettero le cerniere intorpidite della cassa, lui era
dentro, con le mani slegate, come nei giochi di prestigio.
Raccolse il cuscino caduto e si alzò.

Abilio Estévez

Annunci

3 thoughts on “La morte del poeta

  1. marinaraccanelli ha detto:

    ci vuole di sicuro tanta pazienza e un po’ di fortuna,però anche e soprattutto curiosità, interesse, sensibilità artistica, in definitiva una forma di amore per la bellezza…ciao

  2. Blumy ha detto:

    ciao, Marina. Fortuna? Pazienza nel cercarli ? Certo è che la ricerca dei testi e delle immagini (soprattutto queste ultime) mi porta via un po’ di tempo; ma, credimi, preferisco questo tempo ‘perso’ .

  3. marinaraccanelli ha detto:

    che testi meravigliosi hai postato ultimamente, Blumy! hai sempre fatto ottime scelte, queste in particolare le ” sento ” vibrare nelle mie corde

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...