Fleba il fenicio

dal sito http://coachestrainingblog.com/

Fleba il fenicio,
morto da quindici giorni,
dimenticò il grido dei gabbiani,
e il flutto profondo del mare
e il guadagno e la perdita.
Una corrente sottomarina
gli spolpò le ossa in sussurri.
Mentre affiorava e affondava
traversò gli stadi della maturità
e della gioventù
entrando nei gorghi.
Gentile o Giudeo
o tu che volgi la ruota
e guardi nella direzione del vento
pensa a Fleba,
che un tempo è stato bello
e ben fatto al pari di te.

T. S. Eliot

Annunci

5 thoughts on “Fleba il fenicio

  1. Blumy ha detto:

    i versi che mi piacciono di più di questa bellissima poesia sono :

    Una corrente sottomarina
    gli spolpò le ossa in sussurri.

  2. Blumy ha detto:

    grazie del passaggio , ragazzi 🙂 . sto ancora combattendo con le modifiche apportate al blog, di cui non sono ancora soddisfatta; lo spazio dove vengono inseriti i testi lo vorrei di un altro colore e vorrei ampliarlo; ma wordpress è così ostico e venale che, per farti fare alcune modifiche, come cambiare il tipo e il colore della scrittura, ti chiede 30 $/anno !

  3. iraida2 ha detto:

    “…pensa a Fleba,che un tempo è stato bello
    e ben fatto al pari di te.”

    La morte di Fleba, insomma, ha un senso perchè non riguarda lui solo ma il destino dell’intera umanità.
    Grande Eliot!

  4. api ha detto:

    bellissima, intrisa di pietas.

  5. allorizzonte ha detto:

    E un pensiero mi giunse, da quelle lontananze gentili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...