Le belle sono le belle

Angelo Maggi

 

Le belle sono le belle
[l’impronta dei violini sul fianco.]

Le belle sono le deboli
[un trono leggero senza memoria.]

Le belle sono le forti
[Una disperazione che illumina e non brucia.]

Le belle sono le principesse.
[Muse di un’ispirazione inquieta.]

Le belle sono le vicine.
[Vicine dell’arcobaleno.]

Le belle sono le lontane.
[Come i canti di gioia.]

Le belle sono le povere.
[come le rose sui campi di battaglia.]

Le belle sono le solitarie.
[Come le damigelle in presenza della regina.]

Le belle sono le alte.
[Zie delle palme celesti.]

Le belle sono le basse.
[Si bevono in un bicchier d’acqua]

Le belle sono le mature.
[Manghi sbucciati e vino stagionato.]

Le belle sono le giovani
[Promessa di un domani e boccioli di giglio.]

Le belle, tutte le belle sono te.
riunite per  scegliermi l’assassina più nobile.

Mahmud Darwish

Annunci

2 thoughts on “Le belle sono le belle

  1. Blumy ha detto:

    io non definirei la bellezza: de-finire = limitare

  2. parolesenzasuono ha detto:

    la bellezza è uno stato di coscienza—

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...