Viatico

Il mondo è il mio luogo, dice la poesia.

Imparo davanti alla stupefacente architettura delle montagne
l’estrema opacità delle cose.
Anche l’emozione è diventata cosa tra le cose.
Quanto all’altezza o alla profondità, sta nelle parole
più profonda e più alta di ogni realtà.

E per me, dice ancora il poema,
non c’è alcuna differenza tra l’amore e la morte,
tra una chiave e un gesto d’addio,
tra il dono e l’apparenza,
tra la minaccia e l’acacia,
tra un quartiere di luna e il bisbiglio delle radici,
tra una sedia da giardino e la nostra piccola epifania quotidiana.
E il fiume passa con le parole, sempre altro e sempre lo stesso.

Abito, dice infine il poema,
nel più forte silenzio
ogni volta che il vuoto è libero,
quando il sole in me si alza
quando la terra s’incupisce,
nel soffio e la misura,
nel sacro e il fortuito.

E’uno strano viaggio vivere
come bere il bicchiere fino al fondo
e strapparsene come da un’ombra
non lasciando all’orizzonte di sè nemmeno una forma vuota
salvo questa  polvere di parole, questo ricamo
oscuro  che ha per nome ‘ricordo’.

Niente più della poesia somiglia alla mia vita
Lei conosce l’impossibilità d’essere sola.
In lei da una parola all’altra cresce l’imprevedibile
ma anche il caos in cui i mostri sono battuti.

Ciò che nasconde e ciò che grida
non è nient’altro che bocca aperta allo stupore,
questo ingrossarsi d’insetto d’una folla smarrita,
il pallido ciarpame dei giorni sfioriti, schiuma, smorfia.

La mia poesia rischia di legare la maschera alla confessione.
Parole e pietre nella bocca,
il pronunciato dalle ombre e le carni.

Non è uno specchio per ragazza,
nè alcool per una sera di festa
ma una prosa che non conosce nè la pausa nè la vittoria.

Lionel Ray,  trad.  Blumy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...