Da Linea d’alba

Shirley Cross

https://i1.wp.com/www.betterphoto.com/uploads/processed/0028/0608061455511misty_trees_t.jpg

Da quando sono sceso ordinatamente nel buio
e si è rivelato per me il silenzio in modo umido,
da quando ho compreso che sono un alunno
ingiustificabile, un cliente moroso, e mi sono spaventato,
da quando il tuo nome soltanto, lungo le vie della Bocca,
del regno dei morti, ho pronunciato
e ho chiesto di ascoltarmi nel sonno letargico
per essere nell’Universo uno sposo, un tuo fedele
discepolo e sono impazzito, e ho chiesto di essere me stesso
nel tuo silenzio letargico,
da quando ho conosciuto il giudizio e la pace e ho capito
che sono per te importante,
un filo inseguito nel tuo labirinto
fino alla pianta di ricino, io sono diventato
un desiderio molteplice e ti ho sorriso.

Antonio Sartori  (ma i poeti non muoiono mai)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...