VII edicola

Tomasz Alen Kopera

da un fondaco antico
è scappato il mare un’ altissima cresta
di confluenze vegetali e liquidi torrenti di nero avorio
pigmento del magma che ha semi nella stiva
e un fiore che urla dentro la terra arroventata.
In fondo
l’origine rivolta la sua zolla
la nostra sorte è tesa in un’unica sequenza
algebra dell’utero l’imbuto del cosmo
l’avventura della morte chiusa
anch’essa a dimora in questa sala dell’attesa

 

Fernanda Ferraresso (inediti)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...