Immersa nel tempo

Immersa nel Tempo (in chissà quale parte del Tempo,  come se di una dimensione astratta  si potessero fare segmenti …),  mi piego mi consumo come la vecchia nonna dei miei cent’anni di solitudine.

Ho camminato tanto, con le gambe divaricate tra una sponda e l’altra, mentre le piccole dee dell’invisibile si gettavano tra le braccia la palla d’argento della luna  la palla d’oro del sole.

E le strade ? La strada che porta a casa, chiusa per lavori in corso?   La casa? E’ ancora lì, con le sue trafitture che sanguinano, barca santa, arca, ara, porto della mia disperazione, àncora piantata dentro il mio corpo a gridare di non portarmi via?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...