Eppure

Anke Merzbach


una luna trascorre, e poi
un’altra luna
sul paese degli alti cancelli, il delicato
paese del tuo volto, una tortora grida
un grido di ghiaccio e si fa cuore
nel pagliericcio del petto, anche
la tua casa
è murata: la griglia di cemento
acceca la facciata, ti fa bianche
le pupille, eppure
ascolti il crescere del pesco, divaricarsi
nel sapore dei frutti e una foglia
cinerina che regge
tutto il peso del cielo

Marina Corona

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...