I matti

J.M. Folon

Se noi ci amiamo
il piccolo cuore fa disastri.
Non è come gli uccelli tornati il primo marzo
che pare siano andati in Irlanda a farsi belli
col miglio che ha colore smeraldo e fragolino.
Se noi ci amiamo
giù al dormitorio entra la luce
i passi delle suore scatenano tempeste
e i continenti vagano, dei gusci senza polpa
nell’Artico che pare un solario per gli ignudi.
Se noi ci amiamo
scricchiola il petto tuo, e il mio pure;
sembriamo due gabbiette serrate malamente
con dentro solamente il ricordo,
per fortuna,
di un astronauta senza l’ossigeno.
Se amiamo
il contagiri accelera il tempo
e il serbatoio, diventa un cisterna
per l’acqua piova agli orti.
Se noi ci amiamo forte
come i ragazzi o i cani,
rischiamo di scucire il vestito delle fate
di sollevare polvere e luna;
e poi dormire, con un sorriso duro
da uccidere, miei cari.

Massimo Botturi

Annunci

2 thoughts on “I matti

  1. Blumy ha detto:

    è talmente bella, Massimo ! grazie a te 🙂

  2. massimobotturi ha detto:

    grazie per l’ospitalità

    un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...