Cerchio

etsi.com

Venga la notte e si posi piano e senza rumore
scrivendo di buio la pagina dei sogni
con mano più leggera del soffio di dio;
che il sogno alzi corone di dolcezza
e che ti porga la forza del freddo,
la polvere e il ghiaccio dell’occhio della luna;
qui, dentro la notte che si consuma,
con meno forza di prima due occhi
l’orma che avevano dietro domani la guarderanno davanti.

Pierluigi Cappello

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...