Calzo scarpe stanche

Jim Warren

Calzo scarpe stanche
e vado qua e là a sentire
i rumori della casa. So
che niente è vero – o
per lo meno
che niente è felice: il legno che calpesto
soffre, la bambina nel suo sonno
viaggia per sentieri inesistenti. So,
dopo aver amato, male amato
il più gran tesoro, dopo aver visto sparso
il vino che trabocca dalle bocche del corpo,
calici vivi – indizi,
vado, senza lacrime, alla ricerca di indizi
di spiagge, fuoco arso e di uccelli
quando c’era aria – Andare per la casa nuda
a scrivere per aria
è come se calzassi le scarpe
di un morto.

Casimiro De Brito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...