Albarella

 

 

 

 

Albarella, è bianca la tua fronda che guarda nel buio.
Bianchi non si fecero i capelli di mia madre.
Dente di leone, così verde è l’Ucraina.
Non fece ritorno mia madre ch’era bionda.
Nube di pioggia, tu indugi alle fonti?
Mia madre piange sommessa per tutti.
Rotonda stella, tu stringi il cappio dorato.
Il cuore di mia madre fu da piombo ferito.
Porta di quercia, chi ti levò dai cardini?
La mia dolce madre non può più passare.

Paul Celan

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...