Che strano effetto mi fa leggere poesie scritte tanti anni fa …

 

 

Sei la stellare monodia

Sei l’antica stellare monodia
che insondabili pareti traversa
come il raggio obliquo d’una gemma
e giunge, canto e luce,
alla radice d’ogni mio respiro
– l’albero s’innalza forte coi suoi rami –
a divellere paure d’ombra, palpiti ansanti –
e mi restituisci sogni persi,
ridesti cosmiche allegrie;
nell’alba nuova sei l’ippogrifo alato,
io sono Inanna e tu Dumuzi,
alti nel cielo a pascolar le stelle.

Annunci

6 thoughts on “Che strano effetto mi fa leggere poesie scritte tanti anni fa …

  1. api ha detto:

    ma infatti api è passata e ha scritto: ‘ma è bellissima, blu!’…non deve aver inviato 🙂

  2. cristina bove ha detto:

    ma sei sempre tu che ne traspri… in bellezza.

  3. Blumy ha detto:

    cribbio, non avevo letto il nome ed ero convinta che si trattasse di api :O

  4. massimobotturi ha detto:

    l’effetto che fa la belleza senza il peso del tempo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...