La poesia

Aga Farrell

 

è una cosa perduta; non si fa vedere non si fa toccare
Fino a che in te essa non si compie;
e che muoia in una corolla di voci di gente
alla finestra.

Le poesie non chiedono di essere scritte.
Eppur lanci al suolo questo
vaso di terra

e fuori è l’oltraggio degli angeli
danzanti, che non hanno carne e
non hanno labbra –

fra il suono degli slogan a lembi e il lumino perso di una piccola
barca ancorata al niente della notte che cade la luna
nei tuoi occhi

Elia Belcufiné

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...