La vedova

Emila Sirakova

Il freddo le ha deformato le dita.
L’arsura le ha coperto le braccia di vesciche.
Ora l’età le è arrivata al cervello
dandogli forma di nube tempestosa.
Non porta il velo a lutto,
cammina nuda,
senza peluria, senza piume,
come una lucertola.
E’ brutta.
Il cane fiuta la sua solitudine
e uggiolando fugge.
Lei provocante odora
di
assenza.

Nina Cassian

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...