Natale

 

La bambina delle favelas, con il suo incanto
dentro la pancia,  si piega sotto le braccia
della notte con un piccolo fiume
che le scorre improvviso tra le gambe.
Poi si addormenta su un giaciglio inventato
e sogna larghe pareti di cielo e, soprattutto,
le strade che son la sua casa.
Una bava di luce scivola sulle sue ciglia
e la desta: il suo piccolo Jesus vuole
stare dentro i dodici anni del suo abbraccio
e non chiedono altro, la bambina delle favelas
e il suo bambino, che stare abbracciati
fino a che non s’addormenti il mondo

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...